Gilad Atzmon: I negazionisti dell'Olocausto? Gli ultimi Veri Storici


Gilad Atzmon
La nostra corrispondente Bocage mi ha inviato il seguente messaggio:
a p. 10 dell’ultimo Smith’s Report dell’americano Bradley Smith(n° 203 del marzo 2014)[1] abbiamo rilevato un estratto di un articolo del celebre sassofonista/clarinettista ebreo Gilad Atzmon del 2 febbraio intitolato “The Un-controlled Opposition” [L’opposizione incontrollata] dove abbiamo trovato la seguente definizione (traduzione rapida):
http://www.gilad.co.uk/writings/the-un-controlled-opposition.html
INIZIO
(…)
“Negazionisti dell’Olocausto – Nel mondo reale non vi sono ‘negazionisti dell’Olocausto’: vi sono invece revisionisti della storia – persone che capiscono che la costruzione della storia è un continuo tentativo di narrare il passato mentre andiamo avanti. I cosiddetti revisionisti ri-visitano, ri-scrivono e rivedono il passato. Quelli che spesso i sionisti e i progressisti bollano come ‘negazionisti dell’Olocausto’ sono spesso e volentieri gli ultimi Veri Storici”.
 FINE
Storici revisionisti: alcuni dei relatori al 12° Convegno dell'Institute for Historical Review, settembre 1994