Valle del Giordano: raso al suolo l'ennesimo villaggio palestinese


LE FORZE ISRAELIANE RADONO AL SUOLO UN VILLAGGIO PALESTINESE[1]
Giovedì 30 gennaio 2014
Un intero villaggio palestinese è stato totalmente distrutto dalle forze israeliane nella Valle del Giordano della Cisgiordania occupata
Secondo le voci, la demolizione è avvenuta nel villaggio di Khirbat Jamal giovedì mattina.
Oltre una dozzina di famiglie che vivevano nella zona sono senza tetto dopo che i bulldozer israeliani hanno distrutto le loro case.
L’esercito israeliano impedisce agli attivisti per i diritti umani di visitare la zona e di aiutare i paesani.
Le demolizioni sono un fatto abituale nella Valle del Giordano poiché il regime di Tel Aviv continua la sua politica di espansione delle colonie nella zona. Oltre il 90 per cento della Valle del Giordano è sotto il controllo totale dell’esercito israeliano.

Il 9 gennaio, le forze militari israeliane appoggiate dai bulldozer sono entrate nel villaggio di Khirbet Ein Karzaliyah e hanno distrutto l’intero villaggio, lasciando oltre due dozzine di abitanti senza casa.
Nell’ottobre dello scorso anno, i bulldozer israeliani appoggiati dalle jeep militari sono entrati nel villaggio di Makhool a nord della Valle del Giordano e hanno distrutto il villaggio.

Israele è già stata sotto accusa per la demolizione delle case dei palestinesi. Le autorità israeliane sostengono che distruggono le case costruite senza permesso.

Gli attivisti però respingono queste affermazioni sostenendo che le demolizioni fanno parte di una campagna di pulizia etnica contro i palestinesi.


[1] Traduzione di Andrea Carancini. Il testo originale è disponibile all’indirizzo: http://en.alalam.ir/news/1560813