Barbara Cloro sul 25 aprile


Altre tre riflessioni sul 25 aprile, sempre da Facebook, questa volta di Barbara Cloro.
Barbara Cloro 1:
Grillo ha pronunciato la fatidica frase "il 25 aprile è morto" e i soliti detrattori (per esempio la boldrini) si sono attaccati ad un'interpretazione letterale della frase, che di per se non ha senso. Dire il 25 aprile "è morto" significa dire che nell'attualità sono "morti" gli ideali che rappresenta. Che "libertà", giustizia, dignità umana, diritto al lavoro, uguaglianza sociale, democrazia, libertà di associazione e di parola, oggi, non sono piu' vivi. Sono soffocati da una classe dirigente che ha dato ampio spettacolo di se. Il compito migliore dovrebbe essere quello di "resuscitare" il 25 aprile nella concretezza dei suoi significati, oggi. Quando una boldrini dice che il 25 aprile è "vivo" si riferisce solo alla sua rappresentazione in corteo, quella dove è andata a far presenzialismo. Mente sapendo di mentire, perchè appartiene a quel mondo che i valori costituzionali li calpesta. E dire che dei significati sono vivi significa dire che sono attuali, che permeano la nostra compagine sociale, cosa che non è. Il 25 aprile è simulacro teatrale di un cadavere. Vivificare il 25 aprile è precisamente il compito da portare avanti, non bearsi di una formalità che domani sarà dimenticata. Il 25 aprile è resistenza a cio' che sussiste oggi. Anche resistenza ad una boldrini, che vuole la guerra in siria e che ha apprezzato la guerra alla libia.

Nelson Mandela con Gheddafi
 
Barbara Cloro 2:
Oltre alla LIBERAZIONE tradizionalmente intesa, oggi si festeggia collateralmente che "siamo stati liberati" per poter pagare un pizzo di circa 100 miliardi di euro l' anno (la somma che lo stato paga come INTERESSI per procurarsi la moneta a corso legale, di proprietà privata). Come un "mutuo infinito" che si gonfia di anno in anno e che senza ribaltare il tavolo non si riuscirà mai ad estinguere...
 L' accumulo di questa USURA "legale" INTERNAZIONALE, protratto nel tempo, ha portato alla fantastica somma di Debito Pubblico di oltre 2.000 miliardi di euro.
 Circa 700 miliardi/anno sono l' ammontare delle OBBLIGAZIONI (btp,ctz e bot) che vengono rinnovate sempre a scadenza. Ogni volta lo stato non ha i soldi e, per restituire il valore nominale di btp,bot e ctz che sono scaduti, vende nuovi btp,bot e ctz ad altri.
Ergo c' è ancora moltissimo LAVORO DA FARE... e con i soliti burattini/servi/maggiordomi bancari di centro-dx-sx al governo l' impressione è che si vada proprio nella direzione contraria...


Barbara Cloro 3:
sionisti hanno tutti gli anni la faccia tosta di presentarsi nei cortei del 25 aprile sventolando la bandiera israeliana. La scusa è che la sventolano per celebrare la "brigata ebraica". Eppure sventolare quella bandiera, in Italia, ha veramente il senso di una provocazione, di una presa in giro, di un atto supremo di arroganza, verso di noi che abbiamo pagato con una guerra civile, oltre che con una guerra mondiale, l'operato di un mussolini. Il 25 aprile è la festa della pace riconquistata, della libertà da ogni discriminazione, significati contenuti nella carta costituzionale. Come si puo' tollerare la presenza, in questa festa italiana, della bandiera dell'entità sionista, intollerante, sterminatrice, razzista, che incarcera attualmente migliaia di bambini, quando non li uccide vigliaccamente perchè "arabi"? Non lo so. E' solo perchè siamo una zerbinante colonia che gli organizzatori dei cortei permettono questo ignobile fatto tutti gli anni. Con la conseguenza di ottenere, com’è prevedibile, scontri.

Vittorio Arrigoni: la Resistenza che continua a vivere ...