lunedì 27 giugno 2016

M5s, così Di Maio costruisce la sua leadership

M5s, così Di Maio costruisce la sua leadership

CODOH: Lettera a The Economist



LETTERA A THE ECONOMIST

di David Merlin

The Economist

25 St James Street

London SW1A1GH


Caro Direttore

Le scriviamo per ringraziarla – un po' tardi: abbiamo ricevuto la nostra copia dell'Economist di seconda mano – per il suo articolo del 2 giugno

Free speech under attack (Libertà di parola sotto attacco)

Vale la pena di notare che l'attuale ondata di censura ha ricevuto una spinta nel 1990 con l'approvazione della legge Gayssot in Francia, Legge nr. 90-165 per reprimere atti di razzismo, amti-semitismo e xenofobia.

Questa legge ha criminalizzato ogni approfondita contestazione della storia dell'Olocausto e ha imposto pene fino a 5 anni di reclusione. Queste leggi censorie si sono diffuse in tutta l'Europa con assemblee legislative nazionali che mostrano il loro entusiasmo nell'accrescere le condanne per il reato di rendere pubblici i commenti sulla storia.

L'Austria ha vinto [questa gara] con una punizione che arriva fino a 20 anni di reclusione.

Suo per la libertà di stampa, di parola e di discussione

David Merlin

per il Committee for Open Debate On the Holocaust (Comitato per una Libera Discussione sull'Olocausto)

P. O. Box 20774

York, PA 17402

USA





domenica 26 giugno 2016

In morte del regista e scrittore Giuseppe Ferrara



Purtroppo, è morto ieri il benemerito regista (e scrittore) Giuseppe “Beppe” Ferrara:

A seguire, un ricordo di Paolo Cucchiarelli e un mio commento. Il ricordo di Cucchiarelli:

E' morto Beppe Ferrara. Una persona che ho avuto la fortuna di conoscere. Un regista che viveva il cinema come denuncia e ricerca di verità. Una cosa rara. I suoi film oggi possono, in alcuni passaggi, apparire ingenui visto che la realtà ci ha proposto molto di più e molto di peggio. Ma furono importanti. Invito a leggere anche i suoi libri. Ad esempio quello su Moro attualissimo e con tutte le domande dovute alla ricerca della verità su quel fatto cruciale. In quel libro ci sono intuizioni fondamentali per capire il caso Moro come il ruolo giocato da Patrizio Peci, il primo super pentito Br.
Alcuni mesi fa, con grande fatica venne ad una dibattito alla Garbatella e disse cose scomode su chi sedesse a Firenze attorno al tavolo che condusse il rapimento in modo conflittuale rispetto a chi gestiva militarmente l'operazione . "Attorno a quel tavolo non c'erano certo agenti della Cia ma intellettuali italiani. Importanti".
I tuoi occhi hanno sempre cercato, spero che ora possano vedere. Grazie per quello che hai seminato. Grazie per quello che hai detto e fatto. Grazie per la tua perenne curiosità.

FINE DEL RICORDO DI PAOLO CUCCHIARELLI


Curiosamente, Wikipedia menziona i suoi film ma non i suoi libri:

Eppure, a quanto pare i suoi libri non sono meno interessanti dei suoi   film; citiamo, ad esempio, proprio quello sul caso Moro:

Ma non solo: nella sezione “Bibliografia” del sito strano.net troviamo il libro Mafia e spie – l'amoroso rapporto tra onorata società e servizi segreti:

Dal predetto libro riprendiamo la seguente citazione:

"La verità è che la mafia è stata ed è ancora una pedina dello scacchiere difensivo della NATO nel Mediterraneo. Da qui nasce subito un'ovvia riflessione: lo Stato italiano non potrà combattere la mafia ad armi pari finchè sarà legato, mani e piedi, alla alleanza atlantica. Tutto il resto sono chiacchiere da salotto".

Un pensiero che i tanti (troppi) “professionisti dell'anti-mafia” si guardano bene dal ricordare, specialmente dalle parti del Fatto Quotidiano, o sbaglio?


S.Nasrallah:Le Hezbollah renforcera sa présence à Alep pour saboter le projet US

S.Nasrallah:Le Hezbollah renforcera sa présence à Alep pour saboter le projet US

sabato 25 giugno 2016

Conferencia Pedro Varela Identitarismo 03 mayo de 2015

Gilad Atzmon: Israele è felice per il risultato della Brexit


ISRAELE E' FELICE PER IL RISULTATO DELLA BREXIT

di Gilad Atzmon, 24 giugno 2016

Ynet1 ha riferito questa mattina che la nuova leadership Tory è sotto controllo …

I candidati della leadership tory sono devoti sionisti.

Boris “il clown”

Boris "il clown" insieme con in presidente d'Israele (Ynet)

Boris impara a fare il gefilte fish in un ristorante ebraico di gerusalemme


Il “sionista” Michael Gove

Traduzione: Michael Gove "un amico di Israele"


E il Segretario di Stato per gli Affari Interni (Theresa May) “che sosterrà sempre Israele” (Ynet)

Theresa "sosterrà sempre Israele" (Ynet)


Conclusione: l'Inghilterra lascia la UE ma è lungi dall'essere libera!